Scopriamo “Medusa”, il nuovo disco di Capitano Merletti

Scopriamo “Medusa”, il nuovo disco di Capitano Merletti

Ascoltare la musica di Capitano Merletti è come indossare degli occhiali magici che trasformano il mondo in un caleidoscopio di suoni, in cui la psichedelia colorata dei Sixties si fonde con l’indie-folk più intimo. Un’arte affinata negli anni e giunta al suo opus magnum con questo nuovo album doppio, Medusa, in uscita il 24 novembre per Pipapop Records e Beautiful Losers.

Tre anni sono stati necessari al produttore, poli-strumentista e cantante veneto Alessandro Antonel, in arte Capitano Merletti, per scrivere e registrare le ventuno canzoni di Medusa. Un lavoro portato avanti in larga parte nella solitudine del suo Studio Garp, e completato con la collaborazione di alcuni compagni di etichetta: Dnezzar, Emma Grace e Rosita Kèss.

“Questo per me è l’album della vita” spiega Alessandro. “Ci sono dentro le canzoni che hanno fotografato i momenti più importanti della mia esistenza, quelle che durano negli anni. Ho sperimentato molto, cercando soluzioni personali. Mi rendo conto che va nella direzione contraria rispetto alla musica di oggi: è lungo, richiede tempo per essere digerito.”

D’altro canto tutta l’attività di Capitano Merletti va in direzione ostinata e contraria: vive una vita lontana dalle scene, in un paesino vicino a Venezia, ispirato dalla natura, crescendo i suoi figli e coccolando il suo gatto. Un’attività che non gli ha impedito, negli anni, di salire sul palco con Fatboy Slim, Maxïmo Park, Yuppie Flu, Marta Sui Tubi, Marlene Kuntz, Brunori Sas, Tre Allegri Ragazzi Morti e Levante.

Medusa uscirà il 24 novembre su tutte le piattaforme e in doppio digipack.